• 6 tazze d'acqua
  • miso (pasta si soia fermentata)
  • dashi (brodo in polvere a base di tonnetto essiccato)
  • 2 cipollotti verdi
  • spaghettini di soia
  • da aggiungere a scelta tofu e funghi secchi

Konbawa cari lettori!!

Qui è l’esperta di cibo giapponese che vi scrive! 🙂 Da qualche anno il cibo giapponese e il sushi sono diventate una delle mie passioni e ho imparato anche a cucinarlo.. ovviamente Laura e Giovanna sono da sempre state cavie e aiutanti dei miei esperimenti, e ora anche Giovanna sta volando con le sue ali con i primi tentativi. Mi farebbe piacere condividere qualcuna delle mie ricette con voi.
In questo post vi insegnerò a cucinare la zuppa di miso (in giapponese misoshiru 味噌汁), che spesso trovate nei ristoranti a inizio pasto ma in realtà i giapponesi mangiano addirittura a colazione!
La maggior parte degli ingredienti dovreste trovarli nei normali supermercati, anche gli spaghettini di soia ci sono spesso nella sezione cibi etnici. Invece per il miso e il dashi vi conviene andare in negozio specializzati di cibi orientali.

Preparazione:

innanzitutto mettete a bollire l’acqua in una pentola, e appena inizia a bollire abbassate la fiamma e aggiungete 2 cucchiaini di dashi in polvere.
Intanto in un bicchiere mettete un cucchiaio di pasta di miso per ogni commensale, nel nostro caso 3 cucchiai, aggiungete un pò di brodo dalla pentola e sciogliete il miso in modo che diventi un liquido abbastanza torbido.
Una volta sciolto il miso aggiungetelo al brodo all’interno della pentola. Tagliate a rondelle la parte verde del cipollotto e aggiungete anche quello alla zuppa. NB Il tutto non deve MAI bollire perché questo può alterarne il sapore, quindi tenete sempre la fiamma molto bassa.

A questo punto si possono aggiungere altri ingredienti un po’ a piacere: la ricetta classica prevede l’aggiunta di alga konbu e tofu tagliato a cubetti, altri aggiungono solo funghi secchi, in questa versione io ho aggiunto gli spaghettini di soia che basta tagliare e buttare nel brodo per pochi minuti perché si ammorbidiscano.
A questo punto la zuppa di miso è pronta e basta versarla in piccole scodelle, avendo cura di mettere un po’ di spaghettini in ogni scodellina..

Perfette sono le classiche scodelle da zuppa giapponesi (regalate dalla mia mamma) che possono anche essere coperte in modo da tenere la zuppa in caldo. Ovviamente per prendere gli spaghettini (che saranno scivolosissimi) potrete aiutarvi con le bacchette… Gustatevi la zuppa come inizio di un ottimo pasto giapponese!