• 150 gr di fagiolini cannellini secchi
  • 1 cipollotto
  • 1 spicchio d'aglio
  • 10 pomodori ciliegini
  • 2 fette di pane
  • erba cipollina
  • olio EVO
  • sale QB

Il post di oggi mi sta molto a cuore perché oltre a parlare di un primo che sa di Toscana e di casa, parla anche di un vino fatto nelle terre del Gallo Nero, dove vivo e sono nata. Il piatto è semplice e sostanzioso: basta grigliare il pane nel camino scoppiettante, aggiungerci la vellutata di cannellini e dargli quel tocco fresco e mediterraneo cospargendolo di pomodorini e cipollotto e un filo dell’olio appena spremuto che non guasta mai. Poi assaporare insieme i sapori a cucchiaiate insieme a un ottimo bicchiere di Chianti.

Come mai vi consiglio un vino da abbinare? Per il contest “In the food for wine” organizzato da Gaietta di Shake&Bake e Fernando di Winexplorer.

Il vino che ho scelto è un “Chianti classico” del 2009San Giusto a Rentennano, prodotto vicinissimo a dove vivo, 20 km a dire tanto. Oltre a sentirlo un vino “mio”, l’ho scelto perché ritengo che un primo piatto a base di legumi si sposi perfettamente con un rosso strutturato e morbido come il Chianti, e riesca a contrastare bene l’acidità del pomodoro fresco.

 

Preparazione:

Ammollate i fagioli cannellini secchi in acqua per una notte intera. Tritate mezzo cipollotto grossolanamente e fatelo imbiondire in un cucchiaio di olio EVO sul fondo di un tegame di coccio insieme a uno spicchio d’aglio. Aggiungete i cannellini scolati, mescolate bene il tutto e copriteli con acqua. Fate cuocere per 1 ora a fuoco lento. Passata 1 ora riducete i fagioli in una vellutata usando un frullatore ad immersione, aggiustate di sale e fare cuocere la vellutata per altri 10 minuti girando continuamente.

Lavate i pomodorini e tagliateli a cubetti. Uniteli al resto del cipollotto tritato e a qualche filo di erba cipollina sempre tritata. Condite con sale e un filo d’olio. Tostate le fette di pane in un tostapane o grigliatele, tagliatele a metà e sistematele in ciascun piatto. Preparate ogni porzione aggiungendo due mestoli di vellutata e cospargete con il pomodoro e il cipollotto fresco. Finite con un filo di olio EVO.