• 2 grosse patate
  • 2 cipolle gialle medie
  • 4 uova
  • 1/4 di cucchiaino di paprika dolce
  • olio d'oliva

La settimana scorsa grazie al guest post di Francesca di Travel’s Tales abbiamo fatto un breve viaggio in Spagna scoprendo i piatti forti del ristorante Lamoraga a Malaga. Uno di questi era la tradizionale tortilla di patate spagnola di cui oggi vi propongo la ricetta. La tortilla è perfetta sia come antipasto o tapa tagliata a quadratini che come secondo piatto. La buona riuscita di questo piatto dipende da una cottura lenta e uniforme, per la quale avrete bisogno di una padella antiaderente e dal fondo pesante.

Preparazione:

Tritate le cipolle, sbucciate le patate e tagliatele a cubetti di 1,5 cm. Scaldate circa due cucchiai d’olio in una padella media e unitevi le patate e le cipolle facendole dorare a fuoco medio-alto. Abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto finchè la patate non sono cotte e dorate.

Togliete le patate e le cipolle dalla padelle e asciugatele dall’olio in eccesso utilizzando della carta assorbente. Sbattete le uova insieme alla paprika fin quando non diventano spumose aiutandovi con uno sbattitore elettrico. A questo punto incorporatevi delicatamente le patate con le cipolle.

In una padella pulita scaldate un cucchiaio d’olio e versate il composto di uova, patate e cipolle. Cuocete a fuoco lento per circa 15-20  minuti, girando la tortilla a metà cottura con l’aiuto di un coperto. Fate molta attenzione mentre la girate perchè sarà molto delicata.

Quando la tortilla sarà cotta da entrambi i lati mettetela su un piatto di portata e servitela tagliandola a spicchi o a quadratini per mangiarla come tapa o antipasto, o accompagnatela con dell’insalata per mangiarla come secondo piatto.