• 6 manciate di riso
  • 1/2 broccolo
  • 2 salsicce
  • 1 scalogno
  • brodo
  • parmigiano grattugiato
Dovete sapere che come tutti i bambini che si rispettino ho sempre odiato frutta e verdura e mi sono portata dietro questa cosa fino in età adulta: non mangio quasi mai la frutta a fine pasto (solo kiwi perché devo fare fatica a sbucciarlo) e non tocco mai l’insalata…male male!! Però qualche anno fa mia mamma ha fatto i broccoli al vapore, io li ho assaggiati ed è scoppiato l’amore!! Da lì ho iniziato a mangiarli in tutti i modi: fatti semplicemente al vapore con un filo d’olio, nella pasta, trasformandoli in sformatini… chi più ne ha più ne metta! Invece stavolta ho deciso di usarli in un risotto arricchito da una saporitissima salsiccia locale…

A voi gli ingredienti per circa 3/4 persone:

  • 6 manciate di riso
  • 1/2 broccolo
  • 2 salsicce
  • 1 scalogno
  • brodo
  • parmigiano grattugiato
Tritate lo scalogno finemente e fatelo dorare con un goccio d’olio sul fondo di una pentola (io ho usato il wok della greenline di Ballarini per evitare che si attaccasse). Private le salsicce della pelle, schiacciatele con una forchetta e mettetele in padelle insieme allo scalogno finchè non diventano croccanti. 
A parte fate scaldare un pentolino con del brodo (acqua + dado) e tenetelo sempre a ebollizione. A questo punto aggiungete i broccoli puliti e ridotti a cimette, un paio di mestoli di brodo e fateli andare coperti finchè non sono morbidi e il brodo si è assorbito. 
Aggiungete il riso a manciate (io ne calcolo 2 a persona) e fatelo tostare leggermente. Poi aggiungete mano mano 2 mestoli di brodo bollente tenendo sempre il riso umido e girando continuamente. Il risotto si mette leggermente più tempo per cuocere rispetto ai tempi scritti sulla scatola, il mio invece di 12 ce ne ha messi circa 15. Quindi assaggiate sempre per non avere un riso troppo al dente. 
Spegnete in fuoco aggiungete abbondante parmigiano per mantecare e servite caldo. Ci sarà da leccarsi i baffi!!
Ovviamente con i miei adorati broccoli non potevo non partecipare al contest “Ma sei proprio un broccolo” del Gamberetto (ci avevo già provato con le ricette vecchie ma non rispettavo il regolamento)!