• 200 gr di pasta integrale (io mafalde garofalo)
  • 2 fette di guanciale tagliate alte
  • 1 scalogno
  • 1 fetta di zucca gialla
  • 10 pomodorini ciliegia

Dopo le divagazioni gattofile di ieri, oggi torniamo in pista con un nuovo piattino per chiudere la settimana in bellezza. Da poco ho scoperto la pasta integrale, anni fa ne avevo assaggiato un tipo (di una marca che non nomino) e mi aveva dato l’impressione che sapesse di cartone.. Ho deciso di riprovarci e quest’anno ho assaggiato quella Garofalo e l’ho trovata molto saporita e ho pensato che aggiungesse una nota particolare a un primo piatto. Perciò ho deciso di usare le mafalde corte, perfette per raccogliere il sugo. Un sugo speciale che unisce la dolcezza della zucca alla sapidità del guanciale e al quale i pomodorini danno una nota di freschezza.

Preparazione:

Tagliate il guanciale a cubetti e fatelo dorare in una padella antiaderente. Non c’è bisogno di aggiungere l’olio perchè il guanciale cuocendo rilascerà il suo grasso. Aggiungete lo scalogno tritato finemente e la zucca tagliata a tocchetti.
Salate e pepate abbondantemente e aggiungete una tazza d’acqua calda. Coprite e lasciate cuocere per circa 10 minuti, fino a quando la zucca non indizia a disfarsi.
Lavate i pomorini e tagliateli in 4 parti. Aggiungeteli in padella e fate saltare il tutto 2 minuti, giusto il tempo di far ammorbidire i pomodorini.
Scolate la pasta integrale cotta al dente, aggiungetela in padella e fate saltare fino a quando la pasta è ben amalgamata con il sugo. Impiattate e servite!