• 1 filetto di pesce persico
  • 4 patate rosse
  • 1 uovo
  • 100 ml di panna da cucina
  • 1/2 cucchiaino di semi di cumino
  • noce moscata
  • farina di mais
  • sale e pepe qb
  • 1 vasetto di creme fraiche
  • timo in foglie
  • 1 barbabietola

Ci risiamo anche questo mese con l’MT Challenge, una dipendenza dalla quale non riesco a uscire! Anche il mese scorso mi sono detta che avrei passato e invece ce l’ho fatta con i miei involtini primavera.. Questo mese a proporre la ricetta è stato Alessandro, un italiano emigrato in Svezia che già mi aveva fatto impazzire con il suo contest sul salmone, pesce senza il quale morirei; cosa ha pensato di fare per l’MTC? Le Köttbullar ovvero le polpettine svedesi! Quelle che ogni volta che vai all’Ikea vorresti mangiare per pranzo con la loro salsina ai ribes, quelle che ti compri congelate per mangiarle a casa, quelle che quando ti si rompe il congelatore devi buttare via quasi piangendo… insomma come avrete capito sono rimasta contenta della sua scelta!!


Quindi pensa che ti ripensa a come fare queste polpettine senza però snaturarle troppo e rimanere in Svezia (che io adoro, leggo gialli svedesi facendo scorpacciate di Pepparkakor). Idea!! Perchè non chiedere a un’italiana emigrata in Svezia?? Chiamata in aiuto Fudgella ecco l’ispirazione per le mie polpette..fiskkakor, ovvero delle polpettine di pesce bianco e patate profumate al cumino, accompagnate da barbabietola e salsa di creme fraiche al timo.

Preparazione:

Cuocete il pesce al vapore per circa 15 minuti fino a quando è tenero e bianco. Poi aiutandovi con una forchetta riducetelo in piccoli pezzi. La ricetta originale prevede che il pesce sia tritato al mixer, ma io ho preferito lasciarlo a pezzettini più grandi.
Bollite le patate con la buccia, scolatele, sbucciatele e passatele con il passapatate.
In una ciotola capiente unite il pesce, le patate, un uovo sbattuto con la panna e condite con i semi di cumino, abbondante sale e pepe e una bella spolverata di noce moscata. Mescolate bene il tutto, fatene delle piccole polpettine con circa un cucchiaio di impasto e passatele nella farina di mais.
Friggete le polpette in una padella antiaderente con olio d’oliva finchè non diventano dorate e croccanti. Nel frattempo preparate la salsa aggiungendo le foglie di timo alla creme fraiche. Per servire le polpette ho utilizzato il set per finger food della linea Small entities della Mebel: sui bastoncini ho infilzato le polpette, nelle ciotolina ho messo la salsa al timo e alla base ho messo una barbabietola fatta a cubetti e condita con sale, olio e aceto di mele.